Il nuovo protocollo di EFT

Il NUOVO PROTOCOLLO DI EFT

Molti conosceranno il protocollo standard di EFT, quello utilizzato da Gary Craig dal lontano 1991. In tutti questi anni, EFT si è evoluta e sono state fatte numerose scoperte sulla sua efficacia e sul suo utilizzo per i problemi più disparati. Anche il protocollo di EFT si è evoluto ed oggi nei nostri Corsi Avanzati di EFT, si insegna ad utilizzare anche questa nuova variante. Vediamo adesso più da vicino il protocollo di EFT così come è stato messo a punto dalla Dott.ssa Silvia Hartmann. Tale protocollo presenta il vantaggio di essere facile da applicare, da ricordare ed è estremamente efficace.

Il nuovo protocollo si applica facilmente e dura circa 3 minuti, inizia con il punto corrispondente al chakra del cuore e finisce nello stesso punto.

Questo nuovo punto risulta essere estremamente importante poiché si trova situato esattamente sul chakra del cuore, la nostra centrale energetica legata all’amore e alla compassione.

Con questa nuova variante, infatti, protrai lavorare ancora più efficacemente su tutti quei problemi relazionali e affettivi che ancora non ti permettono di vivere completamente la tua vita.

Un altro punto del nuovo protocollo di EFT, è rappresentato dal terzo occhio, in corrispondenza del nostro sesto chakra (punto energetico legato alla visione).

Questo punto viene utilizzato per migliorare la pianificazione degli obiettivi futuri e per incrementare la chiarezza mentale.

Un altro punto importante è il punto karate che in questa nuova forma va stimolato come un normale punto appartenente alla sequenza.

I punti terminali dei meridiani sono simmetrici, possiamo picchiettare indifferentemente la parte destra o la parte sinistra del volto, la mano destra o la mano sinistra.

È importante picchiettare ritmicamente e senza applicare eccessiva forza. Si può utilizzare l’indice della mano dominante per picchiettare su tutti i punti. Personalmente preferisco utilizzare indice e medio su ogni punto, ma ognuno, dopo aver provato, trova la propria forma.

È importante respirare profondamente mentre si picchietta, questo migliora la circolazione dell’energia attraverso i meridiani. Il termine energia è spesso utilizzato in maniera generica ed inflazionata. Si parla sempre di energia senza mai soffermarsi sul fatto che si tratta veramente di qualcosa di reale. In realtà, nel nostro corpo, circola un’energia che può essere misurata. Pensiamo, ad esempio, ad un elettrocardiogramma o ad un elettroencefalogramma. In entrambi i casi stiamo misurando un’energia o, detto in altri termini, una corrente elettrica di bassa intensità. Allo stesso modo nel trattamento EFT, attraverso il picchiettamento, produciamo piccole cariche elettriche che si muovono dal punto iniziale al punto terminale del meridiano che stiamo trattando.

Grazie all’azione del picchiettamento andiamo a liberare delle cariche che costituiscono il vero blocco dei nostri problemi emozionali e fisici.

Il nuovo protocollo inizia dal cuore e finisce con il cuore e saprà aprirti la strada verso nuove consapevolezze e nuovi traguardi.

Impara anche tu ad utilizzare questo nuovo protocollo e migliora la tua vita,

hai il diritto di essere felice!