Coaching & PNL

Il coaching è uno strumento estremamente efficace per aiutare un cliente, un’azienda o un’organizzazione a definire efficacemente i propri obiettivi.

Il Coach costruisce con il cliente un piano d’azione affinché si possano trasformare gli obietti in risultati.

Si basa sull’uso sapiente di domande, l’uso strategico di parole o di altri strumenti quali la PNL in modo da stimolare il cliente a definire concretamente ed efficacemente i propri obiettivi e ad uscire dalla sua zona di comfort.

Il Coach, attraverso l’uso di domande aperte e potenti, stimola il cliente ad accedere alla parte migliore del proprio potenziale personale e professionale, aiutandolo anche ad ampliare la propria struttura mentale.

Attraverso il coaching il cliente scopre autonomamente risorse interne che lo portano a raggiungere un determinato obiettivo nel campo personale, professionale, aziendale o nello sport.

Il Coach utilizza tutti gli strumenti del coaching per motivare i clienti a seguire una nuova direzione che li porterà a vincere una sfida personale.


A seconda dell’obiettivo che si vuole raggiungere, si possono effettuare da 3 a 6 sessioni di coaching con una cadenza quindicinale.

La prima sessione generalmente dura 2 ore circa. Durante questo primo incontro, si raccolgono più informazioni possibili e si inizia ad instaurare un “rapport” in modo da facilitare il lavoro nelle sessioni successive che durano mediamente un’ora e trenta minuti.

Durante la prima sessione si concorda con il cliente l’argomento di lavoro e di conseguenza gli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Il Coach aiuta inoltre il cliente a definire correttamente un obiettivo e a misurare nel tempo i progressi.

Il coaching non è però una semplice chiacchierata, si utilizzano diversi strumenti di lavoro e soprattutto si ascolta il cliente in una modalità molto più presente e profonda rispetto ad una classica conversazione.


Attraverso il coaching si aiutano clienti ed aziende a raggiungere nuove sfide, nuovi traguardi.

Tantissime volte nella nostra mente è presente tanta confusione da non permetterci di vedere attraverso la nebbia.

Facendo un paragone nautico, il Coach aiuta il proprio cliente ad individuare e a utilizzare le risorse presenti sulla propria barca (strumenti), a diventare autonomo, affinché sia poi in grado di dirigere l’imbarcazione verso una meta prefissata, in un determinato lasso tempo.

Durante il tragitto, il Coach aiuta il cliente ad effettuare delle piccole correzioni di rotta in modo che la prua sia sempre puntata verso la direzione corretta. Proprio per questo, fra una sessione e l’altra, il coach assegna dei compiti al cliente in modo da far concretamente sviluppare dentro di sé delle abitudini funzionali all’utilizzo diretto e senza paura degli strumenti di bordo. Si può riprogrammare la mente inconscia fino a far diventare naturale quella nuova abitudine che rappresenterà in seguito una nuova modalità efficace di azione. Il cliente sarà quindi in grado autonomamente ed in maniera sicura di prendere in mano il “timone” e dirigerlo verso la direzione che era stata precedentemente concordata all’inizio del lavoro.

Molte persone sono bloccate all’interno della propria zona di comfort proprio perché non riescono a superare un determinato schema comportamentale che continua a ripetersi e che diventa il modus operandi della persona.

Il coaching aiuta ad andare oltre questi schemi comportamentali e ad individuare al proprio interno nuovi strumenti e nuove modalità di pensiero.

Qualcuno ha definito la PNL come una sorta di manuale di istruzioni per la nostra mente e, proprio per tale motivo, è considerata uno degli strumenti più potenti al servizio dello sviluppo personale e professionale di clienti ed aziende.

PNL è l’acronimo di Programmazione Neuro Linguistica.

Programmazione: riguarda il modo in cui la nostra esperienza è codificata, memorizzata ed utilizzata al fine di creare abitudini e programmi interni che sono alla base dei nostri comportamenti.

Neuro: rappresenta la struttura neurologica ed il modo in cui elaboriamo le informazioni attraverso i nostri cinque sensi.

Linguistica: si riferisce all’utilizzo del linguaggio, di metafore o parole al fine di codificare, organizzare e attribuire un significato alle nostre rappresentazioni interiori del mondo.

Il cuore della PNL è rappresentato da una serie di principi chiamati “presupposizioni”. Si tratta di vere e proprie affermazioni, non sempre corrette, che rappresentano però per noi modi utili ed efficaci di rapportarsi al mondo.

Alcune delle presupposizioni della PNL sono: “Non esiste fallimento ma solo feedback (esperienze); “La mappa non è il territorio”; “Se qualcuno è in grado di fare una cosa, chiunque può imparare a farla”; “L’esperienza ha una struttura”.

I padri della PNL, Richard Bandler e John Grinder, durante il loro lavoro di studio e ricerca, hanno modellato l’eccellenza in altre persone dimostrando, che una volta compresi gli schemi di pensiero e di comportamento utilizzati dalle persone di successo, chiunque può imparare a fare ciò che fanno queste persone.

Nella PNL si fa anche costante riferimento ai nostri sistemi rappresentazionali (visivo, auditivo, cinestesico, olfattivo, gustativo). Ognuno di noi utilizza tutti i sistemi rappresentazionali, ma vi è un sistema che viene chiamato “primario” e che utilizziamo più degli altri. Conoscere questo sistema primario permette ad esempio di migliorare l’interazione con le altre persone andando da instaurare una comunicazione efficace.

Ciascuna delle modalità sensoriali è caratterizzata poi da ulteriori distinzioni chiamate submodalità. Attraverso l’utilizzo sapiente di queste submodalità, è possibile trasformare il modo in cui vengono codificati i propri ricordi e i pensieri, rendendoli più o meno potenti.

Si può ad esempio modificare la sensazione fisica e mentale che un determinato ricordo ha su di noi. Un evento traumatico può essere ridefinito rendendolo più leggero e meno impattante sulla nostra vita. Rimane il ricordo ma la sensazione negativa legato ad esso svanisce, permettendoci di vivere più serenamente.

La PNL permette inoltre di instaurare un “rapport” efficace con una persona o con un cliente al fine di rendere estremamente efficace e potente l’interazione.

All’interno della PNL, esistono decine di strumenti utili che possono essere utilizzati al fine di migliorare la vita delle persone e delle aziende.

Una volta acquisiti i vari strumenti, è come avere sempre a disposizione una sorta di coltellino svizzero che possiamo sempre portare con noi.

La PNL è utile nello sviluppo personale, nelle presentazioni in pubblico, nei meeting, all’interno delle aziende, nello sport, nella salute, nella formazione, nelle scuole e nell’insegnamento, nelle relazioni personali e famigliari, nel miglioramento della propria autostima, ecc.

Avvertenze

Il Coach non è un medico, uno psicologo o uno psicoterapeuta, non lavora con clienti che hanno delle patologie o dei disagi psicologici, non interpreta e non esegue nessuna diagnosi. Utilizza esclusivamente gli strumenti del coaching per permettere al proprio cliente di tenere la direzione corretta che lo porterà al raggiungimento dei suoi obiettivi personali o professionali.

Quando utilizzarlo

Quando abbiamo la necessità di fare chiarezza su un obiettivo da raggiungere o vogliamo intraprendere una nuova sfida personale e professionale

Quali benefici si ottengono

Il Coaching permette ad un cliente o a un’ azienda, di lavorare sulla definizione esatta di un obiettivo e sulle azioni efficaci da intraprendere per raggiungerlo

I nostri servizi

SESSIONE SINGOLA

_

1 ora 15 in studio o via Skype
  • 10 minuti di introduzione al lavoro
  • 1 ora di lavoro con gli strumenti del coaching
  • 5 minuti di revisione finale e pianificazione
RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

_

2 sessioni di Coaching al mese per 3 mesi
  • Colloquio iniziale
  • 6 sessioni da 1 ora e 15
  • Verifica degli obiettivi
CORSO PNL PRATICA

_

1 giornata di corso teorico - pratico
  • Corso teorico pratico
  • Esercizi sull’utilizzo della PNL
  • Dispensa del corso e attestato finale